ANTIQUARIATO E ARTIGIANATO TIBETANO SELEZIONATO CON CURA - Spedizione gratuita a partire da 50€

Consigli su come usare gli incensieri Tibetani e gli incensi in polvere

Gli incensieri Tibetani sono delle bellissime scatole in legno, riccamente decorate, rivestite all’interno da una lamiera metallica. Ne esistono di diverse dimensioni e tipologie ma tutte hanno lo stesso scopo di contenere le ceneri degli incensi bruciati e facilitare questa sacra ritualità. Con questi incensieri si possono bruciare tutti i tipi di essenze: bastoncini di incenso, palo santo, salvia, aromi essiccati, carboncini con resine, incenso in polvere…

La scatola ha un suo coperchio con foro che serve per non disperdere la cenere in giro in modo che tutto rimanga in ordine e far uscire solo l’aroma. Inoltre l’incensiere tibetano è un bellissimo oggetto con una sua forte personalità, ideale anche nelle abitazioni in cui non vi è necessariamente un altare.

Per usarlo in modo ottimale:

– Bisogna ottenere della cenere di combustione (di legno o di incensi) e spargere uno strato sottile sul fondo della scatola (la parte con la lamiera). Se non si ha già a disposizione della cenere per le prime volte si possono bruciare gli incensi in verticale (in alcune scatole dei nostri incensi troverai un piccolo porta incenso in terracotta, in genere regaliamo sempre una scatola di incenso!) in modo da accumulare la cenere necessaria.

– Una volta ottenuta la quantità ottimale, accendi gli incensi e ponili sdraiati sul letto di cenere, questa è una delle migliori combustioni.

– Su questa base puoi appoggiare ogni tipo di essenze, erbe e resine con carboncino.

– Quando la combustione finisce, la cenere viene lasciata lí e non c’è bisogno di fare nient’altro.

Gli incensi tibetani in polvere sono delle ottime miscele di erbe e legni dell’Himalaya realizzati con specifiche ricette di guarigione. In Tibet e in Nepal se ne fa molto uso mentre qui in occidente si conosco poco, forse perchè apparentemente sembrano poco pratici rispetto ai bastoncini, ma ci sono dei suggerimenti semplici da applicare che possono rendere piacevole il loro utilizzo:

– Quando bruciamo i bastoncini classici sdraiati sul letto di cenere, possiamo aggiungere l’incenso in polvere e spargerlo esattamente su tutta la lunghezza del bastoncino che brucia, in questo modo si crea una miscela tra i due incensi che bruceranno insieme amplificando di molto la loro efficacia, il loro profumo e il loro potere purificatore.

– Un altro modo è quello di creare una piccola montagnetta/cono di incenso di massimo 4/5 cm di altezza (sempre su una base di cenere) e accenderla con un accendino a gambo lungo. Può succedere che la combustione si fermi o non parta affatto per mancanza di ossigeno, in questo caso riaccendere e con un piccolo ventaglio o con le mani far prendere aria sventolando molto delicatamente, in questo modo non dovrebbero esserci altri impedimenti per godere dei benefici di questi speciali incensi.

Come base si possono usare anche dei piattini in ceramica o metallo ma è molto importante che abbiano un’alzatina per evitare che la parte sottostante diventi incandescente e che possa rovinare le superfici sulla quale è appogiata.

L’incenso in polvere può essere anche bruciato sul carboncino (lo stesso che si usa per le resine) ma e un’opzione che sconsigliamo in quanto l’incenso in polvere ha una profumazione più leggera delle resine e quindi non riuscirebbe a coprire l’odore del carboncino che brucia, come fanno bene invece le resine!

Per la conservazione dell’incenso in polvere si consiglia di riversarlo in un vasetto di vetro con chiusura ermetica per preservare la sua fragranza e freschezza.

 

Conclusioni

La qualità dell’incenso è sicuramente importante cosi come anche la qualità della combustione, ma ovviamente, come tutte le pratiche meditative, è sempre l’intezione che fa la differenza.

L’insenso è una sostanza con tantissimi benefici per le persone e per gli ambienti ma nei giorni d’oggi l’ingrediente principale che non può e non deve mancare nelle nostre pratiche quotidiane è la consapevolezza!

Basta anche solo un minuto di piena consapevolezza e gioia interiore mentre si accende e si offre la sostanza dell’incenso per avere grandissimi benefici per il nostro corpo e mente. È cosi che il rituale prende forma.

Il potere della nostra mente, con la giusta intenzione e motivazione, unito al potere della sostanza crea una sinergia unica e potente capace di manifestare uno stato di pace e gioia interiore.

Sta a noi dunque decidere come utilizzare e rendere sacro ogni nostro gesto.

Vi auguriamo buona pratica ricca di realizzazioni!

Share with love
Tibet Milano
error: Content is protected !!