Thanka Zambala (Buddha della fortuna e abbondanza)

Sconto!

115,00 IVA inclusa

Thanka Zambala (Buddha della fortuna e abbondanza). Bellissima Thanka dipinta a mano da artisti Tibetani nel loro laboratorio a Katmandu con colori di origine vegetali e materiali di prima qualità. Il dipinto è stato appliccato su broccato così come vuole la tradizione, i colori sono brillanti, la rappresentazione è ricchissima di particolari molto curati e la manifattura è davvero pregiata.

La rappresentazione di Zambala nella tradizione del Buddismo Tibetano è considerata come la più potente per propiziare abbondanza di realizzazione spirituale e materiale, fortuna e felicità.

La Thanka si può collocare in casa, come simbolo di buon auspicio e per la lunga vita e benessere di tutti i componenti della famiglia oppure negli spazi condivisi come studi, centri, negozi e sale di meditazione. Aiuta ad incrementare il benessere economico e la salute psicofisica.

Bellissimo da regalare come porta fortuna per chi avvia nuovi progetti!

Il suo mantra è Om Zambala Zalendayi Soha.

SPEDIZIONE GRATUITA ENTRO 3/4 GIORNI LAVORATIVI

Per maggiori informazioni potete scriverci anche via whatsapp al: +39 340 568 5794

Disponibile

Descrizione

Thanka Zambala (Buddha della fortuna e abbondanza).

DIMENSIONI: 50cm x 80cm

Zambala è la divinita’ dell’incremento e come tale aiuta a realizzare la ricchezza interiore e ad aumentare la prosperita’ materiale. Fin dall’ XI secolo si invoca e si pratica questa Divinità allo scopo di elimininare l’insicurezza che deriva dal doversi preoccupare del sostentamento quotidiano e potersi quindi dedicare pienamente alla pratica della meditazione e della generosità.

Il suo stesso nome ne descrive il ruolo  “Zam” divinità, Bhah prosperità e “La” verso l’onore.
Zambala fa parte della famiglia dei 5 Kubera, e i suoi devoti sono protetti dalla buona fortuna e colgono l’illusione tra benessere spirituale e materiale. È sempre raffigurato con un corpo piccolo e un ventre grande, la sua pelle è dorata e sulla testa è ornata da una corona preziosa. La mano sinistra stringe una mangusta (la mangusta è un animale molto particolare, uno dei pochi, se non l’unico, che sa trasformare il veleno dei serpenti in una risorsa per il suo organismo, simbologia che si riflette bene nella pratica di chi cerca di trasformare i propri veleni mentali in un tesoro utile al benessere fisico ed emozionale) capace di custodire i tesori. La mano destra invece impugna quello che in sanscrito è chiamato Cintamani, un simbolo che nel buddhismo è pari alla pietra filosofale.

 

Share with love