Mala 108 grani Onice con 7 chakra

68,00 IVA inclusa

Mala gioiello con onice e 7 pietre chakra. Stupendo Mala realizzato con sfere di pietra di onice e le 7 pietre che si collegano ai 7 chakra, con filo turchese annodato sfera per sfera, realizzato a mano con grande motivazione cosí come vuole la tradizione, questa lavorazione conferisce al prodotto più resistenza e facilita l’utilizzo durante la recitazione dei mantra.

Al mala é stato abbinato una speciale chiusura in turchese con al centro la sillaba Om.

L’onice aiuta a sviluppare il livello di consapevolezza e concentrazione, protegge dall’energia negative come malocchio e forti gelosie. Il colore nero assorbe tutti gli altri colori quindi nella tradizione tibetana è considerato il colore ideale per la purificazione e la trasformazione.

L’abbinamento del nero con  le 7 pietre colorate (occhio di tigre, turchese, corallo, malakite, lapis, ..) che  richiamano ai 7 centri energetici, conferisce a questo prodotto grande bellezza e un effetto cromatico di grande impatto.

Ideale da indossare anche solo come gioiello ricevendone comunque tutti i benefici su vari livelli.

LUNGHEZZA MALA : 50 cm

diametro ogni sfere pietre : 8 mm

SPEDIZIONE ENTRO 3/4 GIORNI LAVORATIVI

SPEDIZIONE GRATUITA!

Descrizione

L’onice nera può essere considerata una pietra difensiva, il cui effetto principale consente d’innalzare una barriera contro gli avvenimenti e le energie negative che vorrebbero raggiungerci dall’esterno. Questa capacità fa sì che si possa perseguire i propri obiettivi personali in modo tranquillo e senza interferenze. L’onice nera aiuta a rinforzare il sistema immunitario nonché a reagire contro le infezioni che si possono presentare in molteplici parti del corpo. Collegata al primo chakra, è considerata una pietra utile per rafforzare tutta la struttura fisica del corpo, in particolar modo le ossa.

Chakra è una parola sanscrita che significa ruota, disco o cerchio. I chakra sono i nostri punti vitali e rappresentano i centri energetici del nostro corpo che hanno il compito di assorbire la nostra energia vitale e distribuirla all’esterno. Nel nostro corpo vengono contati ben 74 chakra ma di questi solo 7 sono i chakra base o principali. Ognuno di questi 7 chakra si trova in un preciso punto del nostro corpo e sono distribuiti tra la testa e la base della spina dorsale.

Mentre nella tradizione Tibetana i chakra che si prendono in analisi per le pratiche principali sono 5, collegati con i 5 elementi e i 5 veleni e virtù mentali, ma nel buddismo esistono potenti pratiche che contemplano il riequilibrio di tutti i centri energetici.

Anche se di solito viene data una collocazione spaziale, i chakra non sono parte del nostro corpo fisico bensì del nostro corpo sottile, ossia la nostra parte emozionale.

  • Muladhara – Chakra della terra o della radice, collegata al stabilità e fiducia e alle gonadi
  • Svadhisthana – Chakra dell’acqua o sacrale, collegata alla creatività e alla ghiandola surrenale
  • Manipura – Chakra del fuoco o del plesso solare, collegata al potere di realizzazione e al pancreas
  • Anahata – Chakra del cuore, collegata all’amore e alla ghiandola del timo
  • Visuddha – Chakra purificatore o della gola, collegata alla comunicazione e alla tiroide
  • Ajna – Chakra della luce o del terzo occhio, collegata alla consapevolezza e all’ipofisi
  • Sahasrara – Chakra della corona, collegata alla spiritualità e alla ghiandola pineale

Le tecniche per il riequilibrio dei chakra sono numerose ed efficaci. Considerare il nostro corpo sottile come un aspetto importantissimo di noi stessi, dedicando tempo e attenzione al suo riequilibrio, diventa una necessità per una vita serena e felice.

Share with love