Mala 108 grani in Conchiglia con mantra del cuore

85,00 IVA inclusa

Mala 108 grani in Conchiglia con mantra del cuore. Stupendo mala in conchiglia, lavorato interamente a mano, ogni perlina è stata decorata con il mantra del cuore ‘Om Mani Padme Hum’ con sillabe tibetane, un lavoro di grandissimo pregio realizzato con estrema cura. Le perle sono state unite a mano e annodate una per una, un tipo di lavorazione che richiede grande precisione e pura motivazione durante la sua realizzazione, cosí come vuole la tradizione.

Le perle di conchiglia, provenienti dall’oceano indiano, lasciano un’impronta di pacificazione nella nostra mente, ci connettono all’elemento dell’acqua aiutandoci a riequilibrare questo elemento in noi. Nel Buddismo Tibetano la conchiglia è uno dei simboli di buon auspicio, il suono emesso dalla conchiglia rappresenta tutti gli insegnamenti di Buddha e per questo considerato dai tibetanio un materiale sacro.

La bellezza di questo Mala speciale è data sopratutto dal lavoro realizzato su ogni perla con il mantra Om mani padme hum. Questo mantra è tra i più rappresentati e recitati anche in occidente. La visione delle sillabe che lo compongono lascia un’impronta energetica nella nostra mente/cuore e sono simili alla vibrazione del suono purificando il corpo mentale, il corpo emozionale e corpo fisico aiutandoci a sviluppare amore e compassione per noi stessi e per altri. inoltre la presenza del coloratissimo Beads in pasta di turchese e corallo e l’immagine del Buddha ne completano bellezza e valore.

Recitare mantra con questo mala speciale aiuta a risvegliare la nostra anima verso la spiritualità.

Bellissimo da indossare come gioiello prezioso capace di custodire l’essenza della spiritualità, ideale anche da regalare per portare a chi lo riveve pace, armonia, gioia e protezione.

SPEDIZIONE GRATUITA ENTRO 3/4 GIORNI LAVORATIVI

 

Descrizione

Mala 108 grani in Conchiglia con mantra del cuore

MISURA di ogni perlina: 7 mm

LUNGHEZZA (mala): 50 cm

Mala 108 grani in Conchiglia con mantra del cuore:  ”In tibet è inusuale che qualcuno chieda ad un Maestro il significato di un determinato mantra perchè spesso è talmente profondo che comprenderlo non è così immediato, quindi i praticanti si concentrano maggiormente sulla recitazione. 

Om Mani Padme Hum è il mantra piu recitato in assoluto in Tibet, e non solo. Oltre alla ripetizione orale, i praticanti usano le ruote di preghiera che ne amplificano e moltiplicano la ripetizione. Ricordo che gli anziani usavano bucare una conchiglia ogni miliardo di mantra recitati e con il tempo riuscivano a formare delle collane che indossavano.

In occidente invece sono tutti molto curiosi di capire con l’intelletto il significato delle cose e ovviamente il significato del mantra Om Mani Padme Hum c’è! OM rappresenta la guarigione dalle malattie fisiche, MA rappresenta la guarigione dalle emozioni disturbanti sopratutto la paura, NI elimina l’orgoglio, PAD elimina l’odio,  ME elimina l’attacamento, HUM è la sillaba che si riconduce al cuore ed elimina la profonda malattia dell’ignoranza. Poi a queste sei sillabe si aggiunge HRI che è la sillaba del buddha della compassione unita all’azione. Queste sei sillabe eliminano le sofferenza dei 6 reami che sono:

Il reame degli Dei, la sofferenza dell’orgoglio

Il reame dei Semidei, la sofferenza del conflitto

Il reame degli Umani, le sofferenze della nascita, mallattia, vecchiaia e morte

Il reame degli Animali, sofferenza dell’ignoranza e della paura

Il reame degli Spiriti famelici, la sofferenza della bramosia e avarizia

Il reame degli Esseri Infernali, la sofferenza della sofferenza dovuta a rabbia ed odio che si autoalimentano

Questi stati dei 6 reami non sono qualcosa di astratto ma sono manifestazioni della nostra vita quotidiana quando la mente non è stabile e protetta.  Riusciamo a vivere, in un’unica giornata, tutti questi stati mentali: passiamo dall’avidità alla gelosia, orgoglio e paura di perdere qualcosa, sperimentiamo la sofferenza della rabbia e dell’odio. Recitare questo mantra significa avere un potente antidoto, una protezione benedetta verso tutti i veleni di cui abbiamo parlato e così poter perfezionare il sentiero verso l’illuminazione con l’unione di tutte le qualità di Buddha Vajradhara nella sillaba HUM. Trazionalmente noi recitiamo un mala di Om Mani Padme Hum per almeno 108 volte e solo alla fine aggiungiamo la sillaba Hri pronunciata in modo prolungato… per poi ricominciare con un nuovo ciclo di recitazione.”

Che tutto sia di buon auspico, Tashi Delek!

di Thonla Sonam

 

 

Share with love
Categorie: ,